Classe LM-67 SCIENZE E TECNICHE DELLE ATTIVITA' MOTORIE PREVENTIVE ED ADATTATE
Info: scienzemotoriemag@unipr.it      Ufficio Didattico: 0521033796 - Segreteria Generale Studenti: 0521033700
 Corsi di insegnamento: Anatomia Umana e Valutazione della Composizione Corporea Logout
 

Anatomia Umana e Valutazione della Composizione Corporea

 

Anno accademico 2012/2013

Codice del corso 67
Docente Prof. Marco Vitale (Titolare del corso)
Prof. Rita Gatti
Prof. Maurizio Zuccotti
Prof. Giovanna Maria PelÓ
Prof. Alessandra Dei Cas
Anno 1░ anno
Tipologia Caratterizzante
Crediti/Valenza 6
SSD BIO/16 - anatomia umana
BIO/17 - istologia
MED/09 - medicina interna
MED/11 - malattie dell'apparato cardiovascolare
Erogazione Tradizionale
Lingua Italiano
Frequenza Facoltativa
Valutazione Orale
Periodo didattico 1░ Anno - Primo semestre
 

Obiettivi formativi del corso

Conoscenza approfondita delle strutture corporee implicate nella programmazione ed esecuzione delle attività motorie, e delle loro principali alterazioni in corso di patologie respiratorie e cardiocircolatorie con ricadute sulla programmazione della attività fisica. Antropometria e biometria applicate allo sport.

 

 

Programma

ANATOMIA UMANA
Apparato Respiratorio Anatomia macroscopica e microscopica funzionale delle vie aeree e dei polmoni. Origine e decorso dei vasi della circolazione polmonare e bronchiale.Anatomia microscopica della barriera aria sangue, meccanica respiratoria e cenni di embriologia.
Sistema Cardiocircolatorio Anatomia macroscopica e microscopica funzionale del cuore. Anatomia microscopica del sistema di conduzione elettrico del cuore, la meccanica della contrazione cardiaca. Cenni su valvole artificiali, cuore artificiale, distribuzione e funzione delle cellule staminali cardiche. Analisi macroscopia e microscopica di preparati.Distribuzione dei principali vasi arteriori e  dei sistemi venosi cavale e portale. Anatomia microscopica dei capillari e della barriera ematoencefalica. Cenni di circolazione embrionale.
Neuroanatomia Istologia neuronale.Anatomia dei riflessi spinali.Le strutture sovrassiali che controllano il tono muscolare e la postura: cervelletto (struttura, afferenze, efferenze).Le strutture che modulano la programmazione motoria: aree motorie corticali, nuclei della base.Anatomia dei sistemi visivo e vestibolare.
Antropometria  Definizione di Antropometria; sviluppo dello studio della costituzione umana; concetto di “tipo” e sue applicazioni.Caratteri antropometrici variabili (concetto di normalità e di variazione anatomica e/o funzionale): metrici e non metrici. Definizione dei parametri statistici di base applicabili nella valutazione antropometrica: distribuzione di frequenza, percentili, popolazioni a due variabili, linee di tendenza.Caratteristiche anatomiche e funzionali che intervengono durante l’accrescimento e le varie età: infanzia, pre-puberale, post-puberale, adulta, senescenza; concetto di età anagrafica e età fisiologica. Le misure antropometriche: assolute e indici; osteometria, somatometria, statura, peso, indici corporei, valutazione della composizione corporea. Assi e piani corporei e piani di orientamento. Definizione dei punti antropometrici corporei. Scelta dei punti di repere per le misurazioni antropometriche. Definizione della metodica da applicare per ogni tipo di misurazione antropometrica assoluta.Concetto di Indice di Massa Corporea (BMI) e sue applicazioni pratiche.Analisi di alcuni metodi attualmente disponibili per la valutazione della composizione corporea: sistemi a due o tre compartimenti, come DEXA, idrodensitometria, pletismografia, bioimpedenziometria. Strumenti applicabili nella valutazione della composizione corporea: descrizione del principio fisico sul quale è stato sviluppato lo strumento, applicazioni, attendibilità. Definizione della metodica da applicare nella rilevazione delle principali pliche corporee.Progettazione, campionamento, organizzazione di una scheda di rilevazione dati. Standards antropometrici internazionali.
Antropometria Applicata.Auxologia: concetto di tabella e indici auxologici e loro esempi applicativi.
Prevenzione: valutazione della composizione corporea nella prevenzione dell’obesità; concetto di stile di vita; concetto di mantenimento dello stato di salute. Valutazione dell’efficacia dell’attività motoria nella prevenzione primaria.
Antropometria applicata allo Sport: comprensione e valutazione della variabilità costituzionale umana nei suoi aspetti principali. Metodologia di base per procedere ad un corretto orientamento sportivo. Variabilità dei caratteri antropometrici in relazione a età, sesso, e attività sportiva. Massa grassa, massa magra e stato di idratazione in relazione ad età, sesso ed attività sportiva.
Ergonomia: spazi di lavoro e dimensioni corporee; applicazioni dell’antropometria in ambito ergonomico; sforzi posturali.

ISTOLOGIA
Si intende fornire agli studenti nozioni sulla cellula e le sue componenti (il plasmalemma, il citoplasma, l'apparato del Golgi, il reticolo endoplasmatico, i mitocondri, il nucleo), sul ciclo cellulare, le cellule staminali, i processi del differenziamento cellulare,  la formazione e l'organizzazione dei tessuti.

 

Testi consigliati e bibliografia

Anatomia Clinica 2° ed. (Guadio, Ripani, Magauuda, Pizzini, Vitale) Ed. A. Delfino Editore
Anatomia dell'Uomo 2° ed. (Ambrosi et al.) Ed. Edi-Ermes
Anatomia Umana (F.H. Martini) Ed. Edises

 

Orario lezioniV

GiorniOreAula
Giovedý14:00 - 16:00Aula E - VV Plesso Biotecnologico Facolta' di Medicina e Chirurgia
Lezioni: dal 29/11/2012 al 24/01/2013


 

Materiale didattico

Test online

Vai a Moodle

Visita i forum

Registrati al corso

Studenti registrati

Ultimo aggiornamento: 29/10/2013 15:51
HOMEDuplica il recordPrimoPrecedenteSuccessivoUltimoPS